16 Gen. 2018 | 08:10
ANALISI METEO, 16-17 Gennaio, VENTI FORTI, mare agitati [MAPPE]

Mappa ECMWF: isobare vicine, indice di venti forti

Mappa ECMWF: isobare vicine, indice di venti forti
Tra il 16 e il 17 Gennaio l'Italia sarà terra di confine tra l'impetuoso flusso perturbato atlantico e l'alta pressione delle Azzorre.
Tale situazione favorirà l'arrivo di venti forti sia di Ponente che di Maestrale.
Analizziamo due mappe tecniche che ci aiuteranno a capire la situazione.

LE MAPPE - Entrambe sono tratte dal nostro esclusivo modello ETA-ZEUS.
La prima, ci indica la situazione atmosfera a 500 hpa, ossia a circa 5500 metri di altezza.
In essa possiamo notare delle temperature negative (ad esempio -30 in Trentino); queste si hanno ad un'altezza di 5500 metri circa.
Ci sono poi altre cifre, come 524, 532: queste indicano l'altezza esatta alla quale si hanno quelle temperature. E' misurata in decametri (dam), quindi 524 corrispondono a 5240 metri.
Su questa mappa è importante notare le isobare (linee con uguale pressione); più sono vicine tra loro e più indicano che i venti sono forti.
La seconda mappa, indica la direzione e l'intensità dei venti (viola=molto forti e con intensità vicina ai 100 km/h).Mappa tecnica ETA: venti, colore viola fortissimi

Mappa tecnica ETA: venti, colore viola fortissimi

ANALISI - Possiamo capire da queste due mappe come tra il 16 e il 17 venti fortissimi di Ponente e poi Maestrale raggiungeranno i bacini centro-occidentali italiani.
L'intensità delle correnti potrebbe raggiungere in alcuni casi anche i 100-110 km/h.
Mar Ligure, mar Tirreno e mar di Sardegna previsti agitati. Previste anche mareggiate lungo le coste tirreniche e comunque dove il vento impatterà maggiormente.

Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! Pagina Facebook Ufficiale iLMeteo




Torna alla home notizie